Riparte il TAV. LA SALA D’ATTESA, Primo spettacolo dopo la riapertura del teatro

‘Quando si parla di ๐ฏ๐ข๐จ๐ฅ๐ž๐ง๐ณ๐ž sulle donne alcuni pensano che si tratti di una divisione inutile della violenza.
Femminicidi, stupri e violenze domestiche hanno una caratteristica comune che si fonda sul rapporto tra uomo e donna e che vanno oltre le inclinazioni violente del singolo.
E’, e rimarrร , una violenza di genere.’
๐‹๐š ๐ฌ๐š๐ฅ๐š ๐โ€™๐š๐ญ๐ญ๐ž๐ฌ๐š รจ una sorta di limbo dove un gruppo eterogeneo di donne si ritrova ad aspettare sempre qualcosa di diverso, non avendo consapevolezza di dove si trovino.
La Sala d’Attesa – atto unico di Stefania De Ruvo, con la regia Paola Guarriello, sarร  in scena ๐——๐—ผ๐—บ๐—ฒ๐—ป๐—ถ๐—ฐ๐—ฎ ๐Ÿฑ ๐——๐—ถ๐—ฐ๐—ฒ๐—บ๐—ฏ๐—ฟ๐—ฒ ore 18:00 presso il Tav.