Riabilitare i borghi e fare scuola all’aperto

“Il re sapeva che le fortezze si conquistano un poco alla volta.”
Lo cunto de li cunti – Giambattista Basile

 

Inauguriamo un nuova serata di Artèpedagogia con l’originale visione della scuola all’aperto.

Si può “spaziare” con la fantasia e creare dei luoghi di apprendimento in spazi” aperti, riabilitando i borghi, i giardini e i luoghi simbolo della città. L’apprendimento, la nuova concezione del territorio e la bellezza riscoperta possono diventare pilastro della comunità.

Il teatro Potlach di Pino di Buduo, ospite della serata, e il Gruppo Heos di  Follonica di Irene Costantini, Laura Pacini e Ayuka Sonobe ne vogliono essere una dimostrazione.